Pokemon Dimension{GDR,Scuola di Battling,Guide,Trucchi,Soluzioni,News,Distribuzioni Pokemon}
Benvenuti su Pokemon Dimension.Forum interamente dedicato ai pokemon. Qui potrai trovare guide e soluzioni per aiutarti nel
gioco, utilissimi codici Action Replay e tanto altro ancora! E'un occasione stupenda per farti nuovi amici! Registrati è GRATIS. Se ti registri potrai giocare al GDR, imparare il battling alla nostra Scuola Pokemon, ricevere le distribuzioni Pokemon mensili e commentare le nostre discussioni. Allora cosa aspetti? Registrati! Ci metti meno di 2 minuti, è assulutamente sicuro e senza virus e nessuno più sapere i tuoi dati personali. In pratica ci guadagni solo! Se non ti va di iscrivierti ti rngraziamo lo stesso per la visita, buona permanenza Wink

L'omicidio di Jenny Mc Queen

Andare in basso

L'omicidio di Jenny Mc Queen

Messaggio Da Crystal il Mer Nov 02, 2011 6:16 pm

Prima di leggere la storia, per comprenderla appieno, vi consiglio di aprire lo spoiler e.e
Spoiler:
Questa storia è ispirata a un testo presente nel mio libro d'inglese. E la prof cel'ha fatto anche ricopiare sul quaderno con tanto di traduzione e.e Comunque se volete sapere qual'è eccovelo:

Giudice:You're accused of the murder
of Jenny Mc Quenn.
Who died in the night
of Halloween.

Mr Dee:I'm not a criminal,
that isn't true,
I didn't kill her.
I'm a victim, too.


Un tipo che passava per di lì:I know that the mureder
is not Mr Dee.
At the time of crime
he was wathching TV.


Un investigatore:I'm a detective,
my name is Joe Bright,
I'm also a witness
who saw Dee that night.
His alibi's false
and there is the proof,
This is his gun
which we found on his roof.


Mr Dee:I know I'm the suspect,
but you didn't see me.
At time of the crime I was watching TV.


Immagino(a meno che non siate delle capre in inglese) che non serva la traduzione Roit Avverto che la storia è liberamente ispirata, quindi mi sono inventata un bel pò di cose ma la struttura è più o meno la stessa. Bene vi lascio, buona lettura, o meglio, good reading Wink.


"Sei accusato dell'omicidio di Jenny Mc Queen". Affermò il giudice con tono duro. Restai a udire per qualche secondo quelle parole che facevano da eco in tutto il tribunale, ma poi, mi misi a ribattere dicendo"Non è vero, non sono un criminale, all'ora del crimine stavo guardando la TV[i]". Mentivo. Mi si poteva leggere negli occhi. Non sono mai stato bravo a mentire. Poco dopo il mio avvocato e il giudice si misero a discutere, si aggiunsero anche alcune persone che stavano assistendo al tribunale. Mentre parlavo piano piano sentivo le loto voci gradualmente più fioce e in mente mi tornò l'orrido ricordo di quella sera.

Già, Jenny, la mia ex-moglie. Quella che mi aveva lasciato proprio quando, per via della crisi, avevo perso il mio lavoro. Non riuscivo a sopportare il pensiero che mi avesse abbandonato proprio in un momento così difficile. Essendo si separata, però, io ero costretta a mantenerla e, senza un alvoro, non era facile. Ultimamente stava chiedendo sempre più denaro ma da quanto risultasse non si era ancora sposata nè conviveva.

Quella sera, la notte di Halloween, immezzo al caos dei bambini che domandano"[i]Dolcetto o scherzetto
" alle porte, che corrono e che fanno baccano era perfetta. Vedere quei bambini che si di divertono ti riempie di gioia il cuore. Si avrò anche ucciso la mia ex-moglie, ma anch'io possiedo quella sensazione di amore e compassione che la gente chiama"cuore".

Distolsi il mio sguardo dalla finestra di casa mia e guardai l'orologio. Erano le 22:00, orario perfetto.

Presi degli abiti neri e me li infilai con impazienza. Mi misi a sgarfare nel casseto del mio comodino finchè non ne tirai fuori un vecchio passamontagna pieno di polvere, anch'esso nero. Levai la polvere scuotendolo con violenza e me lo infilai in testa.Ero pronto per il riscatto.

Sgattaiolai prudentemente dalla porta situata nel retro di casa mia, avevo paura che qualcuno mi vedesse, l'ansia mi stava prendendo ma o lo facevo adesso o avrei vissuto nella miseria più totale. O lei o io, e a giudicare da quello che mi ha fatto molto meglio lei.

Fortunatamente per me la mia ex-moglie abita a pochi metri di distanza da casa mia. Feci una breve corsetta sino a raggiungere la sua piccola casetta bianca. Un tempo era quella dei suoi nonni, ci siamo conosciuti proprio perchè lei passava il fine sttimana da loro e io ci abitavo vicino.

Ispezionai per un pò la casa dall'esterno finchè non notai che la finestra della cucina era aperta. Agile come un felino la scavalcai ed entrai in cucina. Con cautela e cercando di non far rumore mi mossi per la casa a cercare la mia ex-fidanzata. La trovai in salotto, addormentata davanti alla TV. Meglio di così non poteva andare.

Mi levai la scarpa sinistra e da essa estrassi la mia pistola, all'inizio l'avevo comprata solo per autodifesa ma si è rivelata utile per ben altri scopi. Mi posizoinai davanti a lei con la pistola in mano. Stavo tremando, ero noervoso ma non mi feci vincere dall'ansia e senza estazione gli sparai un colpo dritto al cuore. La bellissima poltrona color arancio su cui era seduta si macchio di sangue. Si alzò dalla poltrona spasimando e poi si accasciò a terra con la bocca aperta da cui usciva un rivolo di sangue. Adesso era morta. Arricciai la bocca in un sorriso di soddisfazione. Ma non mi bastava, volevo di più. Così guardai in giro per la stanza. Notai finalmente un oggetto che poteva servirmi, un ferro da stiro. Era ancora caldo, doveva aver stirato da poco. Lo afferai e iniziai a sbatterlo con violenza sul suo volto. In poco tempo il tappeto e i mei vestiti si cosparsero di sangue e di cervella. Ma non mi importava, fosse stato un giorno come tanti ad aver visto tutto quel sangue avrei subito un trauma psicologico per giorni, ma adesso, non me ne curavo neanche. Eero diventato un vero assassino.

Le avevo letteralemnte spappolato il craneo, a quel punto iniziavo ad essere veramente soddisfatto. Qualcosa di luccicante appeso al suo collo attirò la mia attenzione. Glielo sfilai via, era un ciondolo dorato a forma di cuore. Lo aprii e all'interno trovai la foto di un bambino sorridente, avrà avuto circa una decina d'anni, con una scritta vicino che diceva"Al mio tesoro Lucas, la tua mamma ti pensa sempre". Ecco perchè ultimamente mi chiedeva sempre più soldi. Aveva adottato un figlio. Cosa avevo fatto... Avevo strappato a un bambino l'unica persona cara che avesse... per farlo tornare nuovamente un orfano senza casa... senza persone che lo abraccino e lo consolino quando sia triste... senza persone a cui confidare i propri problemi... senza persone che dormano con lui e lo rassicurano quando ha gli incubi... senza persone che gli vogliano bene...

Mi vergognavo di me stesso, mi sembrava di essere un mostro. Lasciai cadere la pistola a terra e scappai, la mia grande velocità era alimentata solo dalla mia paura. Raggiunsi casa, dove ero al sicuro, mi svestii e buttai via quei vestiti nell'immondizia. Ma quei ricordi, che ancora adesso mi tormentano, no, quelli non si possono buttare nella spazzatura come i vestiti.

In quel momento il mio flashback finì e tornai ad ascoltare la causa.

Al banco dei testimoni era chiamato Joe Bright un detective. Aveva portato delle prove, ormai non potevo fare più nulla.

Aveva portato la pistola con sù le mie impronte digitali e i vestiti dell'omicidio. Questo bastò per convincere il giudice. Avevo perso. Il giudice sbattè il martello e un profondo silenzio calò in aula.Il silenzio venne improvvisamente dissolto dalla voce del giudice"Mr Dee, lei è condannato alla pena di morte per l'omicidio di Jenny Mc Queen". Quelle agghiaccianti parole segnarono la fine della mia esistenza.

Due guardie mi presero per le braccia e mi accompagnarono per il corridoio che conduceva alla sala dell'esecuzione. Nel corridoio c'era un bambino, si è lo stesso bambino della foto nel ciondolo di Jenny, mi stava guardando con disprezzo. Chi lo biasimerebbe, non mi sarei perdonato neppure io.

Ormai la fine del corridoio era giuta e davanti a me si trovava un' imponente porta bianca. Li si trovava la sala dell'esecuzione. Chiudo gli occhi e affronto il mio destino.


Ditemi cosa ne pensate e se ci sono errori ortografici avvisatemi perchè l'ho scritta di getto^^


Ultima modifica di Crystal il Gio Nov 03, 2011 2:29 pm, modificato 2 volte

Firma dell'Utente __________________________________________________________________________________________________
Avviso:Firma horror! Io vi ho avvisato se poi vi fa venire gli incubi sono cazzi vostri U.U
Spoiler:


Spoiler:


Spoiler:



Spoiler:


Spoiler:


Spoiler:


ADESSO CHE HAI VISITATO QUESTA FIRMA NON SARAI PIù SOLO...
avatar
Crystal
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 860
Pokèdollari : 12917
Data d'iscrizione : 22.10.11
Età : 19
Località : Il buco di culo di un barbone.

Scheda Allenatore
Esperienza Allenatore:
500/500  (500/500)

Visualizza il profilo dell'utente http://pokemondimension.phpbbitalia.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'omicidio di Jenny Mc Queen

Messaggio Da Crystal il Mer Nov 02, 2011 8:01 pm

up

Firma dell'Utente __________________________________________________________________________________________________
Avviso:Firma horror! Io vi ho avvisato se poi vi fa venire gli incubi sono cazzi vostri U.U
Spoiler:


Spoiler:


Spoiler:



Spoiler:


Spoiler:


Spoiler:


ADESSO CHE HAI VISITATO QUESTA FIRMA NON SARAI PIù SOLO...
avatar
Crystal
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 860
Pokèdollari : 12917
Data d'iscrizione : 22.10.11
Età : 19
Località : Il buco di culo di un barbone.

Scheda Allenatore
Esperienza Allenatore:
500/500  (500/500)

Visualizza il profilo dell'utente http://pokemondimension.phpbbitalia.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'omicidio di Jenny Mc Queen

Messaggio Da Crystal il Gio Nov 03, 2011 5:13 pm

Mmmm..... nessuno commenta vuol dire che devo ripassare alle storie strappalacrime D=

Firma dell'Utente __________________________________________________________________________________________________
Avviso:Firma horror! Io vi ho avvisato se poi vi fa venire gli incubi sono cazzi vostri U.U
Spoiler:


Spoiler:


Spoiler:



Spoiler:


Spoiler:


Spoiler:


ADESSO CHE HAI VISITATO QUESTA FIRMA NON SARAI PIù SOLO...
avatar
Crystal
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 860
Pokèdollari : 12917
Data d'iscrizione : 22.10.11
Età : 19
Località : Il buco di culo di un barbone.

Scheda Allenatore
Esperienza Allenatore:
500/500  (500/500)

Visualizza il profilo dell'utente http://pokemondimension.phpbbitalia.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'omicidio di Jenny Mc Queen

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum